Archivio degli autori Sara

DiSara

Feste compleanni bambini Roma: party su misura

Cerchi idee per feste compleanni bambini Roma? Qui trovi trucchi e consigli per scegliere la location giusta per le tue esigenze e quelle dei tuoi figli!

A Roma ci sono tantissimi posti dove organizzare feste di compleanno per i più piccoli, a seconda del numero di invitati, stagione e budget, le alternative disponibili possono variare dai parchi divertimento alle sale private, dalle librerie agli spazi gioco. Ma come destreggiarsi fra queste scelte e andare sul sicuro?

Naturalmente ci sono da considerare tante variabili, come il numero di invitati, la stagione, il quartiere di residenza e il budget disponibile. Nella zona Prati Fiscali a Roma c’è un curioso spazio dedicato ai bambini, in cui ogni giorno eventi e laboratori allietano le ore di grandi e piccini.

Feste compleanni bambini Roma: le formule vincenti

C’era due volte si trova nel quartiere Prati Fiscali a Roma e propone delle interessanti formule collaudate per le feste dei piccoli!

Kids Party è la formula dedicata ai bambini dai 3 ai 10 anni, “una festa giocata (ma mai gridata!), con gare, movimento, musica e tanta allegria!”. Giochi e letture animate caratterizzano questo party personalizzabile secondo i gusti e le esigenze del tuo bambino!

La festa laboratorio è il party dedicato ai creativi in erba, dai 4 ai 10 anni, in cui è possibile realizzare una vera e propria opera d’arte da portare a casa come ricordo dell’esperienza. Fashion, scienza e arte: nei laboratori non manca nulla!

Il pizza party è dedicato ai più grandi, dai 6 a 10 anni, e ricrea l’atmosfera di una cena in pizzeria…. senza mamma e papà. Per la stessa fascia d’età ci sono anche le formule a tema come la festa Harry Potter, dove il mistero e la magia sono i veri protagonisti, e la festa Sherlock Holmes, dedicata ai piccoli investigatori alle prese con indizi, sospetti e un caso da risolvere costruito per divertire gli invitati senza mai farli annoiare!

Per gli amanti della musica c’è la formula Music Party, danze scatenate per contagiare gioiosamente bambini e bambine. Il coocking party è dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni, una festa in cui saranno i piccoli chef ad indossare il cappello e il grembiule e a realizzare il buffet!

Infine, la festa Spa, vietata ai maschietti! Una giornata particolare per le bambine che saranno alle prese con manicure, pedicure, trucco e acconciature fashion.

Feste compleanni bambini Roma: scopri C’era due volte!

DiSara

Come tenersi in forma in gravidanza

Tutte le future mamme vogliono conoscere il segreto per tenersi in forma in gravidanza! Dopotutto prima ancora di essere mamme siamo donne 😉

Non c’è nulla di sbagliato nel volersi sentire belle e in forma: anzi il tuo corpo ti ringrazierà sia durante il periodo di gestazione che nel periodo successivo alla nascita del piccolo.

Stare dietro ai bambini è un esercizio costante di flessibilità corporea e attenzione, per non dire una corsa continua, meglio prepararsi per tempo!

Per evitare di ingrassare troppo, o al contrario non mangiare abbastanza, la nemica più subdola di tutte è lei: l’ansia! Meglio tenerla a bada, gli eccessi in un senso o in un altro possono compromettere la tua salute e quella del tuo bimbo.

Tra i trucchi più semplici ed efficaci per tenersi in forma in gravidanza dobbiamo iniziare dalla regina del benessere: la dieta.

Come tenersi in forma in gravidanza: la dieta

Fondamentale per la tua salute, la dieta giusta va studiata con un esperto nutrizionista e il ginecologo di fiducia.  L’apporto calorico deve essere sufficiente a garantire al bimbo, o alla bimba, tutte le sostanze nutritive indispensabili per il suo corretto sviluppo.

Oggi sono molto diffuse le intolleranze alimentari, per cui è necessario bilanciare bene gli alimenti per coprire eventuali mancanze che la futura mamma non può assumere.  Se non sei fra le persone che soffrono di allergie e intolleranze ricorda la famosa piramide del cibo: tanta frutta e verdura, carne e uova in quantità medie, salumi e dolci con molta moderazione, e mai, proprio mai consumare del cibo crudo!dieta in gravidanza

Al bando, invece, tutte le bevande eccitanti, alcool, snack salati o troppo dolci, gelati, biscotti ripieni, salumi, pizzette e cibo industriale. Puoi sostituire questi snack con le zuppe di legumi, calde e fredde, frutta secca, centrifughe di frutta e verdura, biscotti fatti in casa!

Un consiglio valido per tutte è quello di frazionare i pasti in modo che siano sempre cinque, la colazione, lo spuntino di metà mattina, il pranzo, la merenda pomeridiana e la cena. Devono essere pasti leggeri ricchi di cereali, frutta e verdura. Mangiare poco e spesso ti permette di non appesantire ulteriormente il tuo organismo e di digerire facilmente.

L’acqua è tua amica: bevine tanta, anche sotto forma di tisane che aiutano i tuoi muscoli a rilassarsi e attenuano la sensazione di nausea.

Come tenersi in forma in gravidanza: l’importanza dell’esercizio fisico

Lo sport in gravidanza non deve mai essere eccessivo o troppo sfiancante, l’esercizio fisico moderato, costante e frazionato in piccole sessioni è la strada migliore per mantenere tonico il fisico e non accumulare grasso corporeo.

Se sei una futura mamma sedentaria è tempo di iniziare uno sport leggero: lo yoga, il fitness modulato o delle passeggiate all’aria aperta con le amiche, l’importante è non stare ferma tutto il giorno!

Indossa abiti e tute comode e morbide che non costringono il corpo, e fai sempre movimenti leggeri senza sforzo. Se hai dubbi sul fare o meno un’attività chiedi al tuo ginecologo: i suoi preziosi consigli ti aiuteranno a non sbagliare!

Se questo articolo su come tenersi in forma in gravidanza ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social!

DiSara

Viaggiare low cost: tre consigli da non perdere

Vorresti viaggiare low cost ma non sai da dove partire? Se i prezzi troppo alti frenano la tua voglia di avventura leggi i nostri tre consigli per viaggiare in tutto il mondo con budget al minimo!

1)Viaggiare low cost: al posto giusto nel momento giusto

Ogni periodo dell’anno ha costi diversi in base alla destinazione! In piena estate un volo per la Grecia può costare molto caro, già nei primi giorni di settembre il prezzo scende e il climViaggiare low costa è ancora perfettamente godibile.

Dall’altra parte del mondo il discorso è ancora più valido: prova a curiosare tra le previsioni meteo di Cuba o Messico nel periodo gennaio – febbraio, ti verrà voglia di partire!
Il primo passo per viaggiare low cost è eliminare i vincoli delle feste comandate e l’alta stagione per le località di mare o di montagna.

Anche la prenotazione ha i suoi tempi, le strategie migliori sono due e sono opposte: giocare d’anticipo o prenotare il giorno stesso. In questo caso aspetta il tardo pomeriggio, tanti hotel di lusso, piuttosto che restare con le camere vuote, propongono prezzi promozionali con sconti fino al 70%.

2)Viaggiare low cost: APPlicati sul web!

Per viaggiare low cost il web è il tuo miglior alleato: confronta i prezzi dei voli e degli hotel e monitora le tue mete preferite. A volte ci sono dei veri e propri errori nel prezzo che possono farti viaggiare quasi gratis!

Sul web puoi comparare e scegliere facilmente anche i servizi accessori, come il noleggio auto, i ticket per i musei o gli abbonamenti ai mezzi pubblici locali. Ricorda di controllare sempre i siti ufficiali del museo scelto o della compagnia di trasporti. Non sottovalutare le app ufficiali: spesso ci sono codici sconto e omaggi da poter utilizzare!

Uno dei trucchi più utili su Internet è cambiare il luogo in cui sei localizzato: in Italia i listini di viaggio hanno prezzi molto più alti. Ad esempio, il mercato delle crociere americano è, a parità di trattamento, meno caro nel nostro. Controlla i luoghi di partenza e le tappe intermedie, viaggiare low cost sarà un gioco da ragazzi.

Prima di spendere per assistere ad uno spettacolo, prenotare un tour o un’escursione o qualsiasi altra cosa tu voglia visitare e provare, controlla su internet e cerca informazioni e codici sconto!

3)Viaggiare low cost: Paese che vai gente che trovi

Il web e gli uffici del turismo locali possono rivelarsi molto utili ma ancor di più lo sono gli abitanti del posto.

Se hai dimestichezza con la lingua locale o con l’inglese non temere di chiedere consigli e informazioni sui posti caratteristici e le esperienze da fare, non te ne pentirai! I migliori ristoranti, i locali con musica tipica, i punti panoramici e le vie dello shopping artigiano non avranno segreti.

Se hai paura di sbagliare o disturbare, metti al bando la timidezza, è vero che ogni paese ha i suoi usi e costumi ma la gentilezza funziona tutto il mondo!

Se questo articolo sul viaggiare low cost ti è piaciuto condividilo sui tuoi social!

DiSara

Come risparmiare in casa

Se stai cercando come risparmiare in casa leggi questo articolo! Ti aiuteremo ad impostare un metodo di risparmio facile ed efficace che ti permetterà di realizzare un desiderio: che sia un viaggio o un nuovo soggiorno per la tua casa, adottare delle piccole strategie di risparmio può cambiarti la vita!

Prima di iniziare ci teniamo a precisare che risparmiare in casa, e fuori, non significa diventare taccagni come l’amato Zio Paperone! Coltivare la capacità di ridare valore alle cose e ridurre gli sprechi è un ottimo modo per non sprecare soldi e vivere in modo sostenibile.

Costruire un rapporto equilibrato con il denaro è la chiave per uno stile di vita più rilassato e felice, che mette in primo piano la qualità e il valore delle esperienze che si vivono.

Come risparmiare in casa: il Budget questo sconosciuto!

Prima di iniziare a risparmiare ti consigliamo di annotare tutte le entrate e le uscite della famiglia, per le spese puoi creare delle colonne divise per tipologia: cibo, bollette, divertimento, vestiario, spostamenti…già da questa operazione ti salterà all’occhio qual è la categoria in cui la famiglia è più spendacciona!

Ti consigliamo di contrassegnare le spese fisse, come il mutuo o il bollo auto, con un colore diverso dalle spese variabili, che possono essere quelle destinate allo svago o ai piccoli imprevisti come una visita odontoiatrica.

In base alle tue entrate e alle tue abitudini di spesa, fissa un budget da destinare ad ogni categoria e lascia una quota destinata alle spese impreviste.

Condividi queste scelte con i membri della tua famiglia, dovrai guidarli verso un nuovo modo di gestire il denaro, inoltre insieme potrete darvi un obiettivo: un viaggio, una macchina nuova, un nuovo televisore, un incentivo in più per convogliare energie e denaro nel fondo risparmi.

Un buon metodo consiste nel sottrarre alle tue entrate le spese fisse, e dividere per 4 il denaro rimasto: così avrai ottenuto un budget settimanale.

Come risparmiare in casa: a caccia di sconti

Per la spesa alimentare è molto facile risparmiare! Confronta i volantini dei supermercati e fai una spesa mirata. Non esagerare nelle scorte: le offerte sono un ottimo nodo per acquistare prodotti di qualità a buon prezzo ma possono farti spendere più del dovuto.

Menù settimanaleIl nostro consiglio è di programmare un menù settimanale equilibrato in termini nutrizionali e comprensivo di tutti i pasti e del numero di persone presenti. Ad esempio, se a colazione siete in 5 e a pranzo con c’è nessuno, puoi variare il menù della cena.

Questo consiglio non solo ti permette di risparmiare ma soprattutto di mangiare in modo e equilibrato evitando le “schifezze”  degli ultimi minuti.

Organizzare i menù ti permette anche di autoprodurre alcuni alimenti, come sughi, conserve, passati di verdure, che faranno bene a tutta la famiglia! Se hai poco tempo puoi dedicare la domenica alla preparazione dei pasti e congelarli.

Come risparmiare in casa: shopping? No, condivisione!

Prima di acquistare… pensa! Quel vestito fuxia a pois ti serve davvero? Hai un’occasione in cui indossarlo o è solo un desiderio momentaneo? A volte basta dedicare due minuti a queste domande per capire che molti acquisti sono destinati a rimanere nel tuo armadio!

Quando sei invitato ad un’occasione importante, come un matrimonio, fai una telefonata ai tuoi amici e chiedi di scambiarvi gli abiti degli anni precedenti: cambiando qualche accessorio sarete perfetti senza spendere troppo.

Come risparmiare in casa: il web è tuo alleato

Assicurazioni, voli, abbigliamento: internet è foriero di occasioni ma bisogna avere qualche cautela! Utilizza una carta prepagata, con importi bassi, controlla le recensioni dei siti web e scambia pareri con altri utenti prima di comprare. Ciò ti permetterà di acquistare in sicurezza e non avere sorprese. Un piccolo trucco: monitora i portali che ti interessano, eviterai di farti abbagliare da finti sconti!

Se questo articolo su Come risparmiare in casa ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social!

 

DiSara

Tendenze arredamento 2018

Le tendenze arredamento del 2018 riflettono la nostra contemporaneità: per le persone la casa è sempre più un riparo dal caos cittadino e dagli stimoli, visivi e sonori, che ci bombardano ogni giorno!

Un regno del comfort in cui la tecnologia diventa un’amica che ci aiuta a migliorare l’organizzazione domestica, come dimostra il crescente interesse per gli impianti di domotica semplici da usare, ma non deve essere visibile e fastidiosa!

I designer e gli architetti hanno sempre il compito di immaginare il futuro, vediamo insieme quali sono i trend scovati dai cacciatori di tendenze!

Tendenze arredamento 2018: stile nordico, minimalismo e serenità

Stile nordico hygge

Ambienti in stile Hygge

Il risultato che emerge dal report Digital in 2017 di We Are Social e Hootsuite, è molto chiaro: gli italiani si connettono sempre di più, e sono continuamente esposti a stimoli pubblicitari e fake news, ciò li rende desiderosi di rallentare i ritmi di vita e godere appieno il proprio tempo.

Non a caso spopola la filosofia danese del benessere, o Hygge, che ci spinge a ritrovare la serenità nelle piccole cose e nel giusto equilibrio, estetico e non, intorno a noi.

Il mantra di questa filosofia si può riassumere in due punti: liberati da ciò che non ti serve o che ti appesantisce e scegli per i tuoi arredi i materiali naturali, come il legno, e i metalli caldi come il rame.

Gli oggetti, pochi ma densi di emozione, devono essere in grado di farti stare bene. Nella filosofia Hygge le cose sono strettamente connesse al nostro vissuto, i ricordi che evocano, i colori e le forme devono essere scelti minuziosamente dalla persona che intende creare un’ambiente equilibrato nella propria casa.

Tutte le sfaccettature dello stile nordico, dal lagom all’hygge, puntano ad un design senza tempo, non modaiolo, incentrato sulla qualità e sulla risposta alla domanda “Cosa mi fa sentire bene?”.

Un’esigenza sentita sia da chi si riconosce in spazi minimalisti di richiamo nordico sia da chi ama atmosfere vivaci e di carattere. Per cui via libera ai pensieri positivi e alla fantasia!

Tendenze arredamento 2018: grandi ritorni e nuove esigenze

Tra le tendenze arredamento 2018 c’è un grande ritorno: quello del velluto! Divani e cuscini tornano ad essere rivestiti da un materiale caldo e senza tempo, ideale per creare un’area relax in cui staccare la spina!  Ti basterà un’avvolgente chaise longue, un tavolino in stile nordico e dei cuscini in velluto color sabbia.

Più passano gli anni più le persone hanno a disposizione appartamenti piccoli, ed hanno la necessità di progettare degli spazi multifunzione, che possano adattarsi ai diversi momenti della giornata.

Anche in Italia, soprattutto nelle città medio grandi, la richiesta di mobili trasformabili e leggeri è in aumento! Pochi mq hanno bisogno di tante idee: una vera sfida per architetti e designer.

Ikea ci ha visto molto lungo! Il catalogo del 2018 è, infatti, incentrato sul concetto di cambiamento: la casa di evolve insieme ai suoi abitanti, gli oggetti hanno più funzioni d’uso, i mobili si trasformano e si nascondono all’occorrenza…un gioco di misure e design che coinvolge tutto il settore arredamento.

Nel 2018 crea una casa in cui puoi essere veramente te stesso!